Staccò orecchio a morsi, condannato il figlio della moglie di Tony Colombo

0
1095

Sconterà la sua pena agli arresti domiciliari. Crescenzo Marino, figlio di Tina Rispoli (oggi sposata con il cantante neomelodico Toni Colombo) e Gaetano Marino (boss della camorra ucciso a Terracina nel 2012), è stato condannato a a 4 anni e 4 mesi di reclusione. Come riportato da Internapoli, il Giudice per l’udienza preliminare (Gup) Marco Carbone ha “tagliato” la richiesta effettuata dal Pubblico ministero che era stata di 9 anni. Marino è stato colpevole di una grave e violenta aggressione. Lo scorso mese di aprile è stato arrestato per aver picchiato e morso, fino a staccargli un orecchio, il nuovo compagno della sua ex fidanzata. Il processo si è svolto secondo il rito abbreviato.

“Questa condanna – dichiara il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli da sempre attivo nel denunciare i nuovi sistemi criminali che si stanno impossessando di alcune aree di Napoli – dimostra la pericolosità sociale di questa famiglia nata e cresciuta in un sistema camorristico. La madre di Crescenzo Marino aveva definito la vicenda addirittura una sciocchezza, una lite tra ragazzi. Secondo lei non era successo nulla. Invece noi continuiamo a invitare la Magistratura e le forze dell’ordine a tenere un faro puntato su questa realtà estremamente pericolosa e inquietante”.