Stesa di camorra a Napoli Est: 3 arresti ECCO I NOMI


597

Sono tre le persone arrestate dalla polizia a Napoli dopo il raid con spari in aria nel rione Luzzati di ieri pomeriggio. Michele Di Mauro, 25 anni, Vincenzo De Vivo 31anni, e Stefano Mattarella, 24 anni, sono stati bloccati da agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e dei commissariati San Carlo-Arena e Vasto-Arenaccia. Di Mauro deve rispondere di detenzione e porto di arma comune da sparo con matricola abrasa, spari in luogo pubblico, resistenza a pubblico ufficiale; De Vivo di tentato omicidio, detenzione e porto di arma comune da sparo con matricola abrasa, spari in luogo pubblico e resistenza a pubblico ufficiale; e Mattarella, infine, di detenzione di munizionamento e materiale esplodente. Intorno alle 18 di ieri alla Sala Operativa in Questura era arrivata una segnalazione del fatto che nel rione Luzzatti erano stati esplosi numerosi colpi d’arma da fuoco contro il portone di uno stabile da diverse persone a bordo di motocicli e scooter, con volti coperti da sciarpe e caschi integrali. Quasi immediatamente una volante ha intercettato in via Filippo Maria Briganti un commando armato di 5 o 6 scooter e moto con in sella persone con sciarpe e caschi con visiera oscurata, che viaggiavano in direzione opposta di marcia rispetto alla volante verso viale Umberto Maddalena. Su almeno due delle moto in transito, i passeggeri imbracciavano armi, due delle quali lunghe. La pattuglia e’ partita all’inseguimento dei centauri. Il primo a essere bloccato e arrestato e’ stato il 25enne, che ha perso il controllo dell’Honda SH sul quale viaggiava, si e’ rialzato e ha tentato di continuare la fuga a piedi. Un altro scooter del commando ha cercato di recuperare il fuggitivo, ma i poliziotti sono riusciti a raggiungerlo prima che si mettesse in salvo. Il fuggitivo si e’ girato, puntando un’arma contro gli agenti che con sono pero’ riusciti a immobilizzarlo e disarmarlo. L’arma, una pistola Beretta calibro 7.65 con matricola abrasa, e’ stata recuperata e sequestrata. Il resto del gruppo di fuoco ha preso direzioni di fuga opposte; alcuni centauri si dirigevano verso piazza Di Vittorio, altri due scooter si dileguavano per viale Umberto Maddalena in direzione via Nuova del Campo. In via Don Bosco e’ stato intercettato uno degli scooter, con tre persone a bordo. Il passeggero centrale, durante le fasi dell’inseguimento, protrattosi per via D’Ambra in direzione di via Arenaccia, ha esploso con il fucile a pompa un colpo in aria.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE