Stipendio in ritardo, distrugge computer del Comune: condannato

0
280

Distrusse i beni dell’ufficio protocollo del Comune di Altavilla Irpina, oggi è arrivata la condanna. Il giovane, un quarantenne del posto, all’epoca dei fatti era un operatore ecologico che si occupava dello spazzamento delle vie nel Comune di Altavilla Irpina. Finì sotto processo perché, in un momento di rabbia determinato dalla ritardata corresponsione dello stipendio, distrusse il computer e la stampante dell’ufficio, rovesciandoli dalla scrivania e facendoli cadere a terra.  Rinviato a giudizio per danneggiamento aggravato davanti al Tribunale penale di Avellino, si è concluso il processo con la condanna a quattro mesi dell’uomo e al risarcimento dei danni all’ente. Il Comune infatti si era costituito parte civile col penalista irpino Danilo Iacobacci, le cui conclusioni e quelle del pubblico ministero di udienza, Angela De Nisco, sono state accolte dal giudice Pierpaolo Calabrese. Il giovane è assistito dall’avvocato Alberico Villani.