Striscione della camorra a Castellammare, il sindaco: “Salvini venga qui”


251

“Abbiamo bisogno della presenza di Salvini per far capire che c’e’ una Castellammare perbene che sente la vicinanza delle istituzioni e quindi ci auguriamo che quanto prima venga”. Il sindaco di Castellammare di Stabia, Gaetano Cimmino, annuncia che mandera’ un invito in forma ufficiale al ministro dell’Interno, Matteo Salvini, dopo il rogo di manichini di pentiti nella notte dell’Immacolata nel quartiere roccaforte del clan D’Alessandro. “La criminalita’ si organizza dove le istituzioni sono assenti e manchevoli -sottolinea Cimmino – e le forze dell’ordine non arrivano in modo repentino. Parliamo di un territorio molto complicato dove si vive un disagio sociale comune a tutta la Campania. Quella zona e’ definita Bronx, ma per le persone perbene quello e’ il rione Saporito”. Cimmino ricorda come quella stessa notte si e’ tenuta una manifestazione in centro con 15mila persone. “Certamente il segnale – rimarca il primo cittadino diCastellammare – non si da’ solo con la presenza ma con azioni concrete e per questo chiedo alle istituzioni di starci vicino”.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE