Le “Chiavi della Città” al re del cashmere. Questa mattina a Palazzo Criscuolo a Torre Annunziata, Brunello Cucinelli ha ricevuto il prestigioso riconoscimento simbolico dalle mani del sindaco Vincenzo Ascione. L’imprenditore perugino è noto per aver conciliato la sua attività con l’assoluto rispetto dei propri lavoratori.  

«Questa per noi rappresenta una giornata speciale – spiega il primo cittadino -. La visita di Cucinelli, che con la sua azienda  esporta l’eccellenza del Made in Italy nel Mondo, deve essere per la città un segnale di speranza. Dobbiamo riappropriarci del nostro territorio utilizzando nella maniera migliore possibile le tante risorse paesaggistiche e culturali di cui disponiamo. A Torre, in passato, ci sono stati uomini che si sono battuti per i diritti e la dignità dei lavoratori, proprio come fa oggi Brunello Cucinelli. Ed è dal loro esempio e da quello dell’imprenditore umbro che dobbiamo ripartire».

L’idea di portare Cucinelli a Torre Annunziata è stata del medico torrese Carmine Alfano, docente titolare della cattedra di Chirurgia Plastica Ricostruttiva dell’Università degli Studi di Perugia.

«Ringrazio il sindaco Vincenzo Ascione e la Città per averci accolti in maniera così ospitale – afferma il prof. Alfano -. Risiedendo fuori regione per lavoro, per me essere qui oggi è molto emozionante e rappresenta un enorme motivo di orgoglio. L’imprenditore Cucinelli è l’uomo che da sempre si batte per difendere la dignità umana nel mondo del lavoro, non a caso è stato definito un “mercante onorevole”. La sua gestione dell’azienda e dei propri dipendenti dovrebbe essere un modello a cui ispirarsi per tutti coloro i quali hanno l’obiettivo di fare impresa, non solo in Italia, ma anche nel resto del mondo».

Visibilmente emozionato, Cucinelli ha subito voluto rivolgersi ai tanti giovani studenti che erano presenti alla cerimonia.

«Non abbiate timore del futuro – ha esordito -. La vita è ricca di opportunità, sta solo a voi raccoglierle. Cercate sempre di credere nelle vostre idee e non abbiate paura di fare progetti. Andate per la vostra strada e ascoltate gli adulti solo quando parlano di grandi ideali. Qualsiasi lavoro facciate, metteteci tutta la passione che avete e vedrete che prima o poi potrete raccoglierne i frutti. Voi gente del sud – conclude l’imprenditore perugino – avete una marcia in più rappresentata dalla vostra grande umanità, disponetene come meglio potete».

All’incontro era presente anche il giornalista, già direttore di Sky Sport, Massimo Corcione, e una nutrita rappresentanza di assessori e consiglieri comunali.

Al termine della cerimonia, Cucinelli ha fatto tappa a Villa Parnaso in compagnia del sindaco Ascione, intrattenendosi amichevolmente con diversi cittadini incontrati all’interno del parco. Dal belvedere ha potuto ammirare il litorale oplontino e, sullo sfondo, Sorrento e l’isola di Capri, rimanendone affascinato.