Turista francese morto in Cilento, recuperato il corpo nel burrone

0
323

È stata recuperata la salma di Simon Gautier, il giovane escursionista francese morto nel Cilento dopo essere precipitato in un dirupo. La salma è trasferita al porto di Policastro, frazione del comune di Santa Marina, a bordo di un gommone della Capitaneria di porto di Palinuro partito dalla spiaggia dove è stato portato il corpo recuperato stamani nel dirupo. Dal porto, poi, la salma é stata trasferita con un carro funebre per essere messa a disposizione dell’autorità giudiziaria. Le operazioni di recupero della salma, in località Ciolandrea nel territorio comunale di San Giovanni a Piro, sono iniziate all’alba e sono durate diverse ore. Il corpo del giovane é stato recuperato, tra gli altri, dagli uomini del Soccorso Alpino in un dirupo profondo circa duecento metri.

Per la morte del giovane turista francese è stato proclamato il lutto cittadino dalle 8 di oggi alla stessa ora di domani da parte del comune di San Giovanni a Piro, guidato da Ferdinando Palazzo. Ieri sera il sindaco di Santa Marina, Giovanni Fortunato, si è recato presso il villaggio di Scario – frazione di San Giovanni a Piro – in cui sono ospitati i genitori del turista francese per porgere loro personalmente le condoglianze. «Esprimo a nome personale e di tutta la comunità territoriale il dispiacere e le condoglianze per la mamma, il papà, i familiari e gli amici di Simon», ha detto il sindaco che ha poi ringraziato i soccorritori: «Un particolare ringraziamento per l’impegno, la professionalità e il duro lavoro a tutti i soccorritori: i vigili del fuoco, i carabinieri, la Finanza, la Protezione civile, il Soccorso alpino speleologico e i volontari. Simon resterà sempre nei nostri cuori e nei nostri ricordi come un nuovo amato e compianto figlio di questa terra».