Uccise il marito spingendolo dalla finestra: condannata la donna


366

Era finita sotto processo per omicidio preterintenzionale dopo la morte del marito che cadde dalla finestra della loro abitazione mentre la coppia stava avendo un litigio. Il rito abbreviato ha chiesto 5 anni per Marianna Imparato la moglie del 40enne Ernesto Manzo deceduto il 15 marzo del 2017 a Montecorvino Pugliano. L’uomo, come si legge su IlMattino.it, morì dopo 6 giorni di agonia dopo la caduta di oltre 6 metri che gli provocò grandi ferite, un trauma cranico tanto da non riprendere mai conoscenza dal momento dell’impatto fino alla morte.



Per il pm Francesca Fittipaldi non ci sarebbero dubbi sulla ricostruzione: Marianna Imparato, durante una violenta lite con il coniuge lo avrebbe accidentalmente spinto facendolo indietreggiare verso la finestra del bagno della loro abitazione dalla quale Manzo, dopo aver battuto la testa all’indietro contro le imposte, è precipitato giù. Spetterà ora il gup Alfonso Scermino del Tribunale di Salerno ad emettere la sentenza.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE