Ucciso in Messico, salma bloccata alla Dogana: salta il funerale


367

Da oltre sette ore e’ bloccata nella dogana di Napoli la salma di Salvatore De Stefano, l’imprenditore napoletano assassinato lo scorso 4 aprile in Messico, e il suo funerale, previsto per oggi, non si potra’ piu’ celebrare. L’intoppo sarebbe riconducibile a problemi riscontrati dalla Dogana di Napoli sui certificati sanitari: la salma di Salvatore, partita venerdi’ scorso da Citta’ del Messico, ha fatto scalo a Monaco ed e’ giunta ieri in Italia. Le esequie erano previste per stamattina. “Mio fratello non e’ un pacco postale, – dice addolorata Rossella, sorella di Salvatore, assistita dall’avvocato Gennaro Demetrio Paipais che e’ in contatto con la Farnesina – oltre al dolore dobbiamo ora sopportare anche la mortificazione. Sono indignata per questo trattamento che ci ha obbligato a rinviare le esequie”. Per risolvere la questione si sono attivati anche il console italiano in Messico e lo stesso ministero.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE