Via al blitz, sequestrata mezza tonnellate di alimenti


578

I Carabinieri e il Gruppo Forestali di Avellino, insieme alle varie stazioni locali, passano al setaccio il commercio irpino, dagli ambulanti ai negozi, il responso è di quelli importanti: mezza tonnellata di alimenti sequestrata, insieme ad altri 2 mila prodotti di articoli vari, 11 persone deferite tra cui un lavoratore a nero che percepiva il reddito di cittadinanza. Il blitz, denominato ‘Atcion day’ è scattato nello scorso week end, ha riguardato tutta la provincia e le aree meta di turisti ed escursionisti. Sotto la lente di ingrandimento sono finite le licenze e le autorizzazioni delle attività commerciali, ma anche la qualità dei prodotti venduti. Al mercato di Atripalda (Av) sono state sequestrate 28 bottiglie di alcool con il sigillo dei Monopoli contraffatto e 300 kg di pesce posti in vendita violando la normativa in materia. Stessa sorte è toccata al titolare di una pescheria sorpreso dai Carabinieri di Baiano (Av) a vendere pesce in condizioni igienico sanitari non idonee. – Un ambulante 45enne del napoletano è stato deferito perché sorpreso a vendere prodotti per la casa senza autorizzazione. A Montoro (Av), invece è scattata la denuncia alla titolare di un esercizio commerciale per la presenza di prodotti cinesi senza marchio CE e di etichettatura italiana. A Domicella (Av), Carabinieri ed ispettorato del lavoro hanno scoperto dipendenti a nero in un opificio, denunciato il titolare, ma anche un operaio che percepiva il reddito di cittadinanza. A Montella (Av) a finire nei guai sono stati un ambulante 48 enne del napoletano e una 40enne cinese proprietaria di un’attività commerciale. In totale i carabinieri della stazione locale hanno sequestrato circa 800 articoli contraffatti o di provenienza illecita. Mentre a Sant’Andrea di Conza (Av) i militari dell’Arma hanno rivolto le loro attenzioni su due ambulanti intenti a vendere motoseghe e capi di abbigliamento senza alcuna licenza. Inoltra sono in corso accertamenti per stabilire la provenienza della merce sequestrata.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE