Violento incendio nella fabbrica di plastica: malori e gente in fuga

0
1881

Le fiamme sono divampato in un deposito in disuso dove erano accantonati involucri per batterie destinate ad alimentare veicoli. Tutto materiale plastico che ha preso fuoco era all’interno dello stabilimento Ics di Pianodardine, nel nucleo industriale di Avellino. In poco tempo l’incendio si e’ propagato anche agli altri settori dell’azienda e minaccia anche uno stabilimento per la lavorazione del calcestruzzo e un distributore di carburanti. Il prefetto di Avellino ha attivato il centro di coordinamento soccorsi e i vigili del fuoco del comando provinciale di Avellino hanno chiesto rinforzi a tutti i comandi della regione. Sul posto anche i tecnici dell’Arpac per installare centraline mobili per monitorare i livelli di inquinamento dell’aria. Una enorme nube di fumo nero e’ denso avvolge tutta l’area e’ il cielo e’ grigio sulla citta’ capoluogo e suo comuni limitrofi. Non si registrano vittime, ne’ feriti, ma le aziende vicine sono state evacuate anche per il rischio di intossicazioni. Polizia e carabinieri hanno cinturato tutta l’area vietando la circolazione a qualunque mezzo non appartenga alle forze dell’ordine e ai soccorsi.